La cliente presentava all'inizio del trattamento un evidente follicolite nella  zona del mento, peli incarniti  con evidenti segni dovuti all'uso della pinzetta nel tentativo di prendere i peli sottopelle.
 
 
 
La stessa cliente a due mesi dall'inizio delle sedute di elettrocoagulazione. La situazione è visibilmente migliorata. La follicolite è scomparsa quasi del tutto, il numero di peli si è ridotto considerabilmente. I peli che ricrescono sono più radi e più fini.

 
Mento con presenza di peli definitivi dovuti allo sbalzo ormonale in periodo di menopausa.
 
 
Risultato ottenuto con due sole sedute di elettrocoagulazione.

 

 

L'elettrocoagulazione si pratica introducendo l'ago nel canale pilifero. L'ago è isolato (ago schermato) in tutta la sua lunghezza tranne la punta che è in acciaio chirurgico. Il diametro essendo molto piccolo permette la flessibilità necessaria per seguire l'invaginazione obliqua del canale. L'intensità della corrente sulla punta arriva a 0,030 A circa.

L'ago funziona da elettrodo ed il passaggio della corrente provoca un rialzo termico a livello del follicolo. L'aumento della temperatura è cosi rapido ed intenso da provocare la coagulazione delle cellule del follicolo pilifero e la sua conseguente "morte". A questo punto il pelo non più trattenuto nella sua sede viene sfilato con una pinzetta.

L'ago viene lentamente infilato nel canale pilifero e ne segue il corso. Questa manovra non deve incontrare la minima resistenza e la cliente non deve assolutamente avvertire l'introduzione dell'ago. Se ciò avvenisse e se l'operatore insistesse, l'ago bucherebbe la cute danneggiandola e come risultato si avrebbe una cicatrice più o meno evidente ed un bulbo non coagulato. L'ago ben incanalato non deve oltrepassare la guaina epiteliale esterna del pelo altrimenti danneggerebbe irreparabilmente il derma. e di conseguenza non deve assolutamente verificarsi la fuoriuscita di sangue. L'operatore molto esperto impara con la pratica questo limite.
Il pelo correttamente coagulato deve seguire senza nessuna resistenza la pinzetta, non si deve avvertire nessun strappo. In fondo al pelo sfilato si noterà una zona bianca gelatinosa che sono le cellule coagulate.

La peluria è molto facile da eliminare, è fine ed il bulbo quasi affiora alla superficie della pelle. La ricrescita è minima. In genere su una zona che non è mai stata trattata con cere o pinzetta il risultato defnitivo si ottiene con 4/5 trattamenti.
 

ago inserito correttamente
Ago inserito scorrettamente. La cliente avverte il pizzico della puntura dell'ago che buca la pelle. Ago inserito scorrettamente.
Oltre ad aver bucato la pelle, è andato oltre la parete del follicolo. Follicolo non coagulato, la cliente sentirà il pelo strappato anzichè sfilato.
Ago inserito scorrettamente. E' andato oltre il bulbo pilifero. Si arrecherà danno al derma e il pelo non verrà coagulato.
 
Aspetto del pelo una volta coagulate le cellule del bulbo. Il colore nero è dato dalla presenza della melanina.
L'elettrocoagulazione è l'unico metodo che garantisce la scomparsa totale e definitiva dei peli se eseguita in modo corretto. La cliente stessa non si rende conto della quantità effettiva di peli superflui, in quanto gli stessi venivano tirati o tagliati ogni giorno. Per iniziare il trattamento la cliente deve farli crescere quel tanto che basta per coagularli e asportarli con una pinzetta. Dopo ogni seduta il pelo ricresce più fine e più rado fino alla scomparsa totale. La cliente non può in nessun caso fare ricorso, durante il trattamento, ad altre metodiche di depilazione casalinghe che annullerebbero l'effetto dell'elettrocoagulazione.
D. A che età si può iniziare l'elettrocoagulazione?
R. Si può tranquillamente effettuare l'elettrocoagulazione dal momento dello sviluppo in poi.

D. Ci sono controindicazioni?
R. No, l'elettrodepilazione non presenta nessuna controindicazioni. Saremo noi comunque a valutare ogni volta il caso singolarmente e nel caso in cui ci fossero controindicazioni ne informeremo la cliente.

D. Si possono trattare tutte le zone del corpo?
R. Si, non ci sono problemi ad eccezione della zona perioculare e sottoascellare.. Sono due parti del corpo estremamente delicate e preferiamo non trattarle.

D. E' dolorosa?
R. Un piccolissimo fastidio si avverte, ma man mano che si procede durante la seduta la parte si desensibilizza e il pizzicorino diminuisce. Naturalmente poi dipende dalla sensibilità di ognuno, ma generalmente si sopporta benissimo.

D. Quanto tempo ci vuole per completare il trattamento?
R. Naturalmente la durata delle sedute e la loro cadenza dipende dall'area da trattare, maggiore sarà l'area da trattare e maggiori saranno i tempi delle sedute e le frequenze. In base alla nostra esperienza e seguendo le nostre indicazioni, il trattamento si completa in circa un anno.

D. La zona appena trattata si arrossa?
R. Immediatamente dopo la seduta la zona presenta un lieve rossore che tende a scomparire nell'arco di una decina di minuti. Alcune zone sono più sensibili e  possono leggermente gonfiarsi, in particolare il labbro superiore.

D. Rimangono segni?
R. Assolutamente no. Nel caso di peli particolarmente grossi possono formarsi il giorno dopo delle piccolissime bollicine bianche che asciugandosi formeranno delle crosticine che andranno scomparendo nell'arco di qualche giorno. Questo capita in zone quali l'inguine e le gambe dove il pelo è abbastanza duro.

D. Possono rimanere cicatrici?
R. No se il trattamento è eseguito da mani professioniste. Tutto dipende dalla padronanza della manualità e dalla bravura nell'inserimento dell'ago nel canale pilifero, non deve ne perforare la pelle ne oltrepassare la parete del follicolo.

D. Quanto durano le sedute?
R. Trattando sia aree estese che zone piccole e circoscritte, i tempi di lavori per singola seduta possono variare dai 5 minuti fino ad arrivare a ore intere e oltre.

D. Posso espormi al sole?
R. Lavoriamo anche d'estate, l'unica accortezza che raccomandiamo è che nelle zone più delicate quali il labbro superiore ad esempio, si utilizzi una protezione solare durante l'esposizione.

D.Ma i peli non ricrescono più?
R. Si, una volta coagulato il pelo non ricresce più, e la zona rimane depilata definitivamente.

 

La peluria è molto facile da eliminare, è fine ed il bulbo quasi affiora alla superficie della pelle. La ricrescita è minima. In genere su una zona che non è mai stata trattata con nessun metodo di depilazione il trattamento si completa con 3/4 sedute di elettrocoagulazione.

I peli che hanno subito i vari trattamenti con pinzette, cere, rasoi sono grossi, profondi, spesso storti, ricurvi nella parte prebulbo. Questa disposizione anomala richiede da parte dell'operatore una grande pratica ed esperienza per arrivare in modo corretto al bulbo. Spesso questi peli sono incarniti, il canale pilifero è ostruito da un eccesso di sebo e di corneociti e di conseguenza il pelo non ha più uno sbocco verso l'esterno. In questi casi i tempi di lavoro sono leggermente più lunghi. A grandi linee si può dire che occorre ripetere le sedute una decina di volte. All'inizio le sedute sono ravvicinate. Non si attende la ricrescita completa di tutti i peli, ma si procede man mano che essi spuntano di modo che la cliente comunque possa trovarsi con la parte in ordine e priva di peli. Dopo circa un paio di mesi di trattamento dall'inizio, l'intervallo fra una seduta e l'altra aumenta mentre diminuisce progressivamente la durata della seduta di elettrocoagulazione per la progressiva diminuzione del numero dei peli.
E' per questo motivo che noi informiamo sempre la cliente sui tempi di lavoro e sulla durata delle varie sedute fino al raggiungimento del risultato desiderato.

 

 
L'elettrocoagulazione è consigliata in tutti quei casi in cui si desideri
 una depilazione definitiva. Le parti trattabili interessano tutto il corpo. Si interviene tranquillamente sul viso, labbro, guance, mento, fronte e sul corpo dalle gambe, pancia, inguine, schiena e braccia.
L'elettrodepilazione non presenta controindicazioni, può essere effettuata a qualsiasi età, dall'adolescenza in poi.
E' l'unica metodica che risolve il problema della comparsa di follicoliti e peli incarniti e quando si voglia risolvere in maniera definitiva il problema di far continuamente uso di altri metodi di depilazione.
Mento con evidente follicolite conseguenza dell'uso di pinzette e ceretta.
 
COPYRIGHT (C) 2005  elettrocoagulazione.com All Rights Reserved.